LEGHE - RAME/TUNGSTENO SHOP ONLINE

Outils-Leghe

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

Le leghe di rame e tungsteno prodotti in sinterizzazione, hanno buona conducibilità ed elevata resistenza alle alte temperature ed ad alta resistenza alla rottura. Il rame e tungsteno o semplicemente chiamato W/Cu è ampiamente usato in aeronautica, astronautica, nel settore elettrico ed elettronico, nelle macchine per elettroerosione, e nel settore della metallurgia.

ELETTRODI RAME/TUNGSTENO PER WALTER E VOLLMER

L'elettrodo W/Cu è uno degli "attori" principali della lavorazione per elettroerosione è resiste abbastanza bene alle scariche, la sua alta conducibilità termica tende a dissipare il calore delle scariche, si può lavorare molto facilmente permettendo di realizzare particolari estremamente fini e le scariche rovinano poco la sua superficie, permettendo lavorazioni particolarmente rifinite.

Forniamo tutti gli elettrodi per l’erosione di utensili di diamante policristallino (PCD) in macchine Vollmer e Walter.

Elettrodi per macchine Vollmer


Elettrodi Rame e Tungsteno su macchine Vollmer

Elettrodi per macchine Walter

Elettrodi in rame e tungsteno su macchine Walter

tufo

ELETTRODI RAME/TUNGSTENO PER ELETTROEROSIONE A TUFFO 

L'elettroerosione è una tecnologia di lavorazione che utilizza le capacità erosive delle scariche elettriche. È utilizzabile solo su buoni conduttori essenzialmente i metalli.

Le macchine utensili realizzate per eseguire questo tipo di lavorazione vengono chiamate 'macchine per elettroerosione', o in inglese EDM (Electrical Discharge Machining).

Le principali caratteristiche della lavorazione per elettroerosione sono:

Possibilità di lavorare metalli molto duri (acciai speciali, acciai rapidi, metalli duri, ecc...), o induriti con trattamenti termici o chimici (temprati, carburati, ecc...). Infatti, la durezza del materiale da lavorare rallenta la velocità di erosione a parità di energia utilizzata, ma a differenza delle tecniche convenzionali, non richiede che l'utensile (negativo o filo) abbiano una durezza e una resistenza meccanica maggiori del materiale lavorato.

Possibilità di realizzare tagli e cavità impossibili per le tecniche convenzionali. La tecnica sfrutta un processo elettro-chimico, e non meccanico, infatti in assenza di rotazione l'utensile da taglio non ha più la costrizione di essere assialmente simmetrico. È possibile ottenere spigoli netti, creare nervature e cavità con forme o profili di grande complessità.

Velocità di lavorazione inferiore rispetto alle altre tecnologie ad asportazione di truciolo.

Nella lavorazione "a tuffo" il risultato della medesima è la creazione di un elettrodo di forma 'negativa' rispetto alla forma della lavorazione che si vuole ottenere.

 

Dimensioni standard cilindretti W/Cu (mm)

Dimensioni standard barrette W/Cu (mm)

Composizioni e caratteristiche chimico/fisiche